Statistiche
Contatti:      Presidente - lessonabiketeam@libero.it                      Webmaster - info@lessonabiketeam.it
Prodotti Home Sponsor La Storia La Scuola di MTB Il Team Tesseramento A.S.D. Lessona Bike Team
Attenzione: Sono state istituite nuove categorie per i tesserati ACSI Saranno in vigore dal 01.01.2016 Abbiamo allegato un documento .pdf Prendete buona nota!  
Corso di Mountain Bike 2017 Abbiamo creato una nuova pagina con tutte le informazioni relative al corso. Per la pagina cliccare in alto a sinistra sul pulsante “La scuola di MTB”.
News Coppa Piemonte 2017
Le nostre condoglianze a Marco Ioppa per la perdita del suo caro papà.
Campionati ACSI Cavaglia di Breia e Barone Canavese Domenica 28 maggio a Cavaglia di Breia i nostri atleti si sono dati appuntamento per l’ultima prova del Campionato Primavera BI/VC il quale ha visto premiato in prima posizione Giampiero Depentor nei Gentl.2. In seconda posizione tra i Gentleman1 c’è Anselmo Cagni  Sempre in seconda posizione nelle Donne c’è Monica Grendene. La gara era valevole anche per il Campionato Master M.B. Cup. All’evento hanno partecipato anche Andrea Perini, Maurizio Rotta, Massimiliano Pipistrelli. Domenica 4 giugno a Barone Canavese, gara valevole per il campionato provinciale BI/VC e coppa Piemonte XC ACSI, sono scesi in gliglia eo Paolo Perotto, Mauro Gallone e Anselmo Cagni. Il tracciato, oltre ad essere stato una new entry nel circuito, è stato molto apprezzato dagli atleti, totalmente su sterrato con diversi passaggi tecnici.
Cronoscalata Ponzone - Stavello Crono scalata su strada ACSI Sabato 3 giugno. Eravamo presenti con Amedeo Iobbi che arriva 4"(Junior) e Lucia Alsino che porta a casa un 2 ' posto (Donne A)
Campionati ACSI Pecco (TO) in Valchiusella ospita la tappa del campionato BI/VC e Coppa Piemonte MTB Domenica 18 giugno -  Pecco (TO), il percorso era al contrario rispetto lo scorso Anno,molto, ma molto più faticoso, abbastanza tecnico da mettere in difficoltà meccanica e varie forature qualche mtb (compresa la mia) ma,molto bello, complimenti agli organizzatori. Allora, pronti, partenza e via, inizio il giro,un lunga salita impegnativa, almeno per me, poi un bellissimo single trak in discesa con moltissime pietre affilate, la passo incolume, poi tratto pianeggiante per poi riprendere in single trak a salire ...si sbuca poi su strada sterrata, discesa, si arriva in paese e si riprende la salita per il giro successivo ....Fin qui, tutto bene. Inizio il mio 2' giro, salita, single trak a scendere, metto agile , giro a sx per uno strappo e....tombola, mi si spacca la catena ...ok, che si fa? Mi ritiro? Ma anche no, quindi decido di farmi tutto il resto del percorso, un po correndo con la bici per mano e salendo in sella nelle discese. .intanto, mi passano tutti e mi doppiano, arrivo al traguardo con due giri invece di tre e doppiata, ma riesco ad entrare in classifica , finendo 3' di categoria ☺☺☺. .Ringrazio tutta l'organizzazione e tutti i volontari lungo il percorso. Del Lessona bike team, oggi eravamo in 6.. io, Depentor, Paolo Perotto (ritirato causa taglio copertone) , Massimiliano Pipistrelli, Mauro Gallone e Andrea Marovino. Monica Grendene
Italiani Giovanili Esordienti Allievi in Val di Casies Domenica 2 luglio: Lunga trasferta in Trentino per i Campionati Giovanili in FCI. Schierato in partenza l’agguerrito Michele Alsino è subito protagonista in una partenza a bomba! Peccato che al secondo giro è costretto al ritiro, causa rottura della catena! Tra i più giovani ai nastri di partenza si è presentato anche Michael Savoi, ottima la sua gara, considerato che Michael era alla sua prima esperienza in un campionato così di alto livello e soprattutto in un tracciato veramente tecnico, reso insidioso dalla pioggia caduta durante la notte. Finisce la sua gara in 56° posto. I complimenti dal team!
La Sopranissima Ottava edizione in compagnia del Master M.B. e del Provinciale Bi/VC Domenica 2 luglio - Soprana Giunta all’ottava edizione, la Sopranissima riscuote sempre un discreto successo. Inizialmente ideata come gran fondo,questa gara è stata di anno in anno ridotta, sia per motivi logistici/organizzativi oppure per cause naturali. Quest’anno purtroppo abbiamo corso su un tracciato ulteriormente ridotto, non più una gran fondo ma una specie di cross country abbastanza tosto. In fatti qualche giorno prima della gara, i temporali hanno provocato diversi smottamenti nella zona bassa di Soprana, costringendo gli organizzatori ad accorciare il tracciato e ad aggiungere un giro in più. Le difficoltà non sono mancate comunque, considerato il dislivello complessivo e qualche passaggio non proprio pedalabile, sempre per cause naturali. In sostanza la gara è andata bene soprattutto a noi che ci siamo aggiudicati il secondo posto nelle società! Il risultato è stato raggiunto grazie ai nostri illustri atleti: Paolo Perotto, Mauro Gallone, Depentor Giampiero, Renè Bianchetti, Alessio Fangazio e Monica Grendene. Bravi ragazzi! LE CLASSIFICHE
Gran Fondo Alpi biellesi Terza edizione della gran fondo ACSI su strada. Domenica 2 luglio - Biella 92 i km in un unico tracciato con un dislivello complessivo di 2750mt+, partenza direttamente nel cuore di Biella..... “l’ultima gran fondo su strada alla quale avevo partecipato era la Prealpi biellesi, era il 2008 e ritrovarmi ai nastri di partenza, insolitamente con la bici da strada sotto il c...,  mi ha fatto un po’ preoccupare. Pensavo di non riuscire a stare nel gruppo o di fare qualche casino oppure di non riuscire a concludere la gara, siccome l’arrivo era stato collocato ad Oropa! Partiti alle 9.30, mi piazzo subito all’interno del gruppo e sento subito l’effetto scia, guardo il conta km e senza fare fatica sono già ai 30km/h. La mia concentrazione è al massimo, la paura di urtare qualche atleta o di cadere si fa sentire ma vedo che chi mi circonda è allo stesso modo attento ma più rilassato. Tengo il 50T e sono già a Pavignano, quindi a Ronco e alla fine il dislivello cresce per arrivare a Pettinengo. I km scorrono veloci e sento che le gambe mi assecondano, riesco anche a fare diversi sorpassi, addirittura qualcuno con una mtb da 29 con coperture stradali... Tengo bene il passo dei miei “rivali” e finalmente inizia la discesa a Vallemosso. Sempre molto attento raggiungo punte di 65/67 km/h e inizio a “ciucciare” la ruota di chi mi precede, risparmio fatica e con un bel gruppetto di 20/25 atleti arriviamo molto velocemente a Cossato. Inizia la salita a Lessona, da qui si sale, e anche tanto ma per ora nessun problema, tengo il ritmo del gruppo. Dopo 1h20’ di gara siamo già Trivero! Esce il sole, si suda, il panorama è fantastico, la salita non tanto. Arrivo a Bielmonte e qui faccio pausa. Ristoro senza esagerare, mi ri-idrato a dovere, indosso la pettorina e mi lancio nella lunga discesa fino a Rosazza. Percorro tutto il tratto praticamente da solo e raggiungo un bel gruppetto proprio al bivio, mi piazzo calorosamente alle loro spalle. Mi faccio tirare volentieri per tutta la discesa fino ad Andorno, quindi Tollegno dove i soliti automobilisti distratti rischiano di farci cadere.. Arrivato a Biella, salgo fino alla Menabrea dove è stato collocato il tappetino per il rilevamento del passaggio. Qui viene il bello: Ci allunghiamo un po’, chi ha la gamba da GF si vede, prende il passo e se ne va, io inizio a patire i km. Passo il Bottalino, Cossilla e inizio la salita del Favaro, la Madonnina è ancora lontana ma io la vedo già. Davanti a me vedo fermarsi qualche atleta come colpito da un cecchino, ma a colpire sono i crampi. Per ora le gambe reggono ma soffro parecchio, stanchezza e dolori vari. La velocità scende inesorabilmente ai 7/8km/h di più non vado e appena spiana un po’ cerco in qualche maniera di raccimolare le ultime energie per proseguire dignitosamente. Finalmente Oropa, il pavè che mi sembra lungo 10km, il gonfiabile e il “beep” dei tappeti. E’ finita! Chiudo la mia prestazione in 3h59’47’’, wow dentro le 4h e in 257^ posizione assoluta. I partenti sono stati circa 700, molti si sono ritirati, mi ritengo più che soddisfatto, non sono andato forte ma l’ho finita! Andrea Alla gara ha preso il via anche Lucia Alsino ma una doppia foratura la costringe al ritiro subito ai primi km! Peccato! LA CLASSIFICA
Campionati ACSI Parone di Varallo per il Master MB e Campionato Provinciale BI/VC Domenica 16 luglio. Eccoci per la seconda volta alla Paron bike, gara che ho fatto lo scorso anno con un risultato piuttosto scadente, ma per me questo e' un periodo di intenso e pesante lavoro, faccio ciò che posso. Percorso nella prima parte come lo scorso anno, modificato nel finale, tolta per fortuna la terribile salita finale, nonostante io sia per le salite tecniche, la cosa non mi e' dispiaciuta, comunque si parte, sono tra gli ultimi in partenza, infilo la prima discesa molto tecnica e vado giù bene, poi si risale, vedo davanti a me l'amico-rivale Michele, gli sto a ruota, intanto si recuperano posizioni, non so il motivo ma le gambe girano, nonostante la pesante settimana lavorativa. Alla fine della prima salita mi sorpassa Andrea come un siluro, peccato che lo ritrovo poco dopo con grossi problemi meccanici, che lo costringono al ritiro. Sorpasso Michele alla fine della seconda salita, poi alla fine della successiva discesa, sento un brutto colpo, scoprirò poi che era lui che ha tagliato una gomma. Vado via bene, raggiungo altri amici-rivali che di solito mi stanno ben davanti, faccio tutti i tre giri alla grande, per quello che mi posso permettere, parlo per il mio piccolo potenziale. Alla fine mi classifico quinto di categoria e mi pare 25esimo assoluto, per un risultato più che soddisfacente. Un bel percorso, di quelli che mi piacciono, con salite e discese secche senza compromessi, come era la mtb qualche anno fa, unica pecca come ho già commentato in altri post, un terzo del giro era su asfalto, tradotto un terzo di gara, un po' troppo per una gara di mtb, senza nulla togliere alle belle ed impegnative discese e salite sterrate. ci si ritrova alla biella oropa, ultima botta prima delle agognate ferie estive. Mauro Gallone Gara di Pecco, non so che dire, in quel posto c’è della negatività per me. L’anno scorso sono riuscito a fare un giro, per poi ritirarmi per problemi fisici. Quest’anno mi sentivo in forma e tenendo conto dei pochi partenti, avrei potuto strappare una buona posizione. Nonostante la mia partenza a rilento, appena ho avuto la strada libera, ho iniziato a carburare bene, compiendo diversi sorpassi e recuperando su diversi atleti. Circa a metà del primo giro, sento che la catena tenta di incastrarsi nel cambio, qualche secondo dopo il disastro: La catena si incastra nel cambio, lo stesso si torce ed entra nei raggi rompendomene due! Impossibile proseguire, oltretutto il copertone perde pressione! Sono piuttosto lontano dal traguardo e me la faccio tuta a piedi.. Vedo passare Paolo che vola verso la vittoria nella nostra categoria (veterani1). Concludono tutti con ottime prestazioni, Monica, Mauro, Renè e Massimiliano e vinciamo pure il 2° posto tra le società. A me rimane solo tanta rabbia, per la gara buttata e per il danno provocato da me, montando nel cambio Shimano componenti di ricambio non proprio compatibili.. Andrea TUTTE LE CLASSIFICHE 
Home
Statistiche
Statistiche